Visualizzazioni totali

Informazioni personali

La mia foto
"Una farfalla prima d'esser tale e spiccare il volo con ali variopinte è bruco e deve fare i conti con la terra umida. Bisogna esser disposti a non disprezzare l'utilità del fango se si vuol conoscere anche l'ebbrezza del cielo." -(piccolo stralcio tratto da un mio racconto contenuto in "Liberi e controcorrente come salmoni")-

lunedì 7 luglio 2014

La semina estiva


Estate,
anche se il meteo stenta a darle il benvenuto siamo nel pieno della stagione più calda dell'anno.
Estate: il periodo della spensieratezza, delle passeggiate all'aria aperta, delle vacanze e tutto ciò che ne è connesso....eppure ho parlato di semina.
Semina? Si chiederà qualcuno che in questo istante ha gli occhi appiccicati allo schermo. Ebbene sì: se vuoi far fiorire un giardino e li accogliervi più persone possibili non puoi pensare di "seminare" solo in determinata stagione, devi essere pronto a farlo con spirito brillante  per l'intero anno.
Ecco cosa sto facendo in questo lungo periodo di silenzi: scrivendo, scrivendo ed ancora scrivendo.
Bozze lette, rilette, cestinate e poi riprese e riscritte daccapo. Il nuovo libro che ho in progetto lentamente prende forma nella mente e nei fatti...parola dopo parola, accento dopo accento.

Martedì 24 Giugno però una "pausa", un momento piacevole vissuto in prima persona ed a servizio di una causa "nobile". Sono stato ospite dell'associazione "Punto donna" , per la quale avevo scritto  il racconto "caffè zucchero e vaniglia" (contenuto nella raccolta di racconti  "Voci e sussurri) http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=1062473 i cui proventi vanno in beneficenza.
Un piacevole conferenza, tenuta nell'ex convento annunciata alla presenza di cittadinanza, degli organizzatori, degli autori dei vari racconti e dello scrittore Paolo Savini.
Stralci di racconti sono stati letti da noi autori, altri recitati splendidamente da un'esperta attrice di teatro.
Un'esperienza emozionante, ma soprattutto importante, per un tema delicato e tristemente attuale...dove occorre mantenere alta la "soglia d'attenzione"  e unire le capacità di uomini e donne e collaborare oltre agli inutili "dualismi".

Un abbraccio a tutti ... a presto, magari dopo la "semina estiva".

ALESSANDRO DE VECCHI