Visualizzazioni totali

Informazioni personali

La mia foto
"Una farfalla prima d'esser tale e spiccare il volo con ali variopinte è bruco e deve fare i conti con la terra umida. Bisogna esser disposti a non disprezzare l'utilità del fango se si vuol conoscere anche l'ebbrezza del cielo." -(piccolo stralcio tratto da un mio racconto contenuto in "Liberi e controcorrente come salmoni")-

venerdì 6 luglio 2012

"La Via della felicità interiore", un pomeriggio col Dalai Lama


6-07-2012: oggi è un compleanno particolare, quello di Tenzin Gyatzo, il XIV Dalai Lama, premio nobel per la pace del 1989 e figura spirituale che non ha bisogno di ulteriori presentazioni.
Queste poche righe non vogliono essere un'augurio personale, ma qualcosa di più…un ringraziamento (che con voi tutti condivido) per qualcosa di straordinario a cui ho avuto il privilegio di assistere la scorsa settimana.
Sono uno dei 10 mila presenti che Giovedì 28 Giugno affollavano le volte del Forum Milanofiori per assistere all’evento  “La via della felicità interiore”, durante il quale il Dalai Lama ha elargito con un mix di saggezza e leggerezza, semi d’insegnamenti gradevolissimi e dissetanti, destinati a crescere in ognuno di noi.
Tenzin Gyatzo ha esordito con un messaggio molto chiaro: << Non sono qui per fare un discorso religioso, non occorrono necessariamente un ‘credo’ o una serie di ‘paletti’ per raggiungere il nostro scopo, ma semplicemente ricordare che tutti abbiamo in comune la ricerca del senso del vivere e della felicità. Incontrare gente e scambiare le nostre esperienze è per me occasione e fonte di grande apprendimento. Le vostre domande mi offrono punti di vista nuovi, grazie ai quali imparo nuove prospettive…questo può accadere anche a voi.
Ogni volta che ho l’opportunità di parlare alla gente mi sento uno tra i tanti tra i sette miliardi di esseri umani. In questo siamo tutti perfettamente uguali >>.
Queste parole hanno avuto immediatamente su di me un forte impatto, dal momento che, come ho più volte raccontato, credo umilmente d’essere “un semplicissimo libero pensatore, scevro da qualsiasi dogma e da qualunque religione, che osserva meravigliato l’unità costituente comune che si può rintracciare nella totalità, all’interno e all’esterno di ciascuna realtà si manifesti ed anche oltre: al di là di ciò la nostra limitata essenza umana possa concepire…persino nei nostri stessi tessuti fisici o nei pensieri che sorgono in noi. Tutto ciò poiché osservatore ed osservato combaciano ed evidentemente i concetti d’interno ed esterno coincidono in quell’uno-tutto di cui il cosmo è pervaso”.
In due ore abbondanti, il Dalai Lama ci ha regalato le seguenti considerazioni, intervallandole con il suo consueto sorriso contagioso e abbondanti dosi d’ironia tipica di chi è capace di non mettersi in cattedra come un saccente docente, quanto piuttosto risvegliare la coscienza collettiva, mettendo l’accento sul fatto che: << Nella vita siamo tutti maestri ed al contempo tutti alunni >>.
Da qui il leader spirituale tibetano, inanella una serie di piccole perle, che ancora oggi sento riecheggiare nei viali affollati della mia mente.
<< La felicità nasce dalla fiducia e dal calore umano. Comunicando tra noi e pensando che siamo tutti ugualmente bisognosi di felicità, scopriamo che siamo sfacciatamente identici nell’avere il diritto ad essa. Con questa prospettiva non ci possono essere fratture. Se poniamo invece l’attenzione solo alle differenze e ci armiamo di sospetto, allora sorgono discriminazioni e sono queste ultime che portano all’odio e alle guerre. Tutto ciò è facilmente riscontrabile anche in ambito famigliare: se c’è una persona fortemente individualista nasce la mancanza di fiducia, manca l’affetto >>.
<< Occuparci della felicità degli altri è il modo migliore per giungere noi stessi inconsapevolmente alla nostra completa felicità. Occorre pensare su scala grande, all’umanità nella sua interezza. Spesso cito un motto degli abitanti delle Hawaii: ‘il tuo sangue è il mio. Le tue ossa sono le mie ossa’. Questo significa che i tuoi problemi, le tue sofferenze, la tua felicità sono le mie. Per poter vivere abbiamo bisogno degli altri, ce lo insegna l’inter-dipendenza della natura. Il massimo beneficio per noi stessi è prenderci cura dagli altri, questo è il modo intelligente di essere egoisti. Anche quando si parla di interessi economici, dobbiamo ricordarcene: il vivere non poggia il proprio scopo su regole religiose bensì sull’intelligenza, la quale è potenzialmente in grado d’eliminare gli svantaggi. A volte parlo con alcuni miei amici ricchi ma soli, ricordo loro che quando sono depressi non trarranno alcun beneficio nel dare baci ai diamanti. A quel punto è meglio avere un piccolo animale domestico da accarezzare…magari un gattino che almeno ti fa le fusa. Pensare che la ricchezza sia la fonte principale della felicità è sintomo di uno dei tre principali veleni della mente: l’ignoranza” .
Eccoci alla fine col Dalai Lama  che ironizza su suoi acciacchi: << il prossimo mese compirò 77 anni, sono un uomo del XX secolo e me lo ricorda spesso anche il mio corpo. A proposito: quanti di voi hanno subito un intervento alla cistifellea? (mani alzate tra i presenti e sua esclamazione che suscita ilarità ed abbondanti risate: - Bene sono felice di sapere che sono in buona compagnia! – ).
Il secolo appena passato è stato quello delle scoperte scientifiche, ma ahinoi anche quello dei conflitti mondiali ed è stata usata la bomba atomica. Persino l’inizio di questo secolo è stato teatro di tristi vicende che però affondano le radici nel secolo scorso. Proviamo a fare di questo nuovo tempo l’alba del dialogo >>.
L’aria condizionata fra le tribune dona un po’ di refrigerio e tregua al variopinto ed eterogeneo popolo che ha sfidato il calore rovente di questo pomeriggio. Le mani si spellano all’unisono durante il congedo:
<< Se le cose che ho detto possono esservi utili ne sarò lieto, altrimenti cancellatele e fate conto che io mi sia scusato con voi. Pensateci su con la vostra testa , non obbedite mai, ma riflettete sempre >>.
Mai insegnamento poteva essere più umile ed alto.
Grazie di tutto Tenzin e auguri! Cento di questi giorni!
- ALESSANDRO  DE  VECCHI -

26 commenti:

  1. Wow!
    tu eri presente e immagino l'emozione..e ti ringrazio del post e di averci reso partecipi di questa meravigliosa esperienza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Mary... qundo si libera dal "cassetto" uno scritto è un onore sapere che qualcuno ti dedica sil suo tempo e ne trova in quelche modo giovamento ..:))
      un abbraccio!

      Elimina
  2. stupendo!! ci hai portati tutti idealmente a quel giorno! complimenti! - Luk-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono lusingato Luk ;-)
      come si usa dire: Namstè :)

      Elimina
  3. che meraviglia Ale un bacione grande ti saluta mia sorella che ti fa i complimenti per le tue sublimi parole

    RispondiElimina
  4. arrossisco!!!!!! siete troppo buone!! vi mando un bacio versione tzunami!

    RispondiElimina
  5. Non guasterebbe per me un sano ritiro spirituale...forse è tempo, ma non di bilanci, semmai di prese di coscienza...grazie Ale, mi ha fatto bene....VDC

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale ! che bello leggerti! è vero tutta la vita è occasione di presa di coscienza + di che inutili bilanci:)) un bacione!

      Elimina
  6. Complimenti per aver scelto di assistere alla conferenza del Dalai Lama tenutasi a Milano: anche per scegliere gli eventi "unici" a cui partecipare e dedicare tempo ci vuol sensibilità, così come ci vuole sensibilità nello scegliere di condividere con gli altri le sensazioni piacevoli provate...Di solito la gente tende a parlare dei propri problemi e a condividere i propri dispiaceri crogiolandosi e quasi compiacendosene... e invece ci vuole più cuore, anima e coraggio, a volte, a condividere momenti speciali, particolari e spirituali come quello da te vissuto recentemente :-)
    Ciao Ale, grazie ti lascio un abbraccione!!!
    Margherita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie infinite Marghe! il tuo commento ha colto nel segno!... è vero, spesso si si crogiola nel dolore: ci si focalizza sulla macchiolina nera ingnorando il resto del foglio immacolato! grazie!

      Elimina
  7. mi sono emozionata da morire nel leggerti, grazie grazie grazie per averlo condiviso con noi. Ale, tu sei una persona bellissima e seguire questo percorso, questa figura che io pure stimo immensamente, ti renderà ancora più speciale.
    con tutta la mia ammirazione,
    vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. urka ! così però ora mi emoziono io :)) hai colto il punto + importante: il Dalai Lama , con la sua semplicità è proprio una persona speciale .. un dono per tutti noi
      un super abbraccione Vaty!

      Elimina
  8. che perle di saggezza! ti invidio (in senso buono)
    che splendida persona è il Dalai Lama!
    Grazie, grazie di cuore per aver condiviso questo con noi.
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Anna! sapevo che avresti apprezzato sai? smack!

      Elimina
  9. Che bello aver potuto ascoltare un uomo di così alta levatura morale!!
    Ho sempre trovato il suo sorriso magnetico e rilassante, induce alla calma e alla riflessione, proprio quello di cui io avrei tanto bisogno.
    Grazie per aver condiviso le sue parole e il suo sorriso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. possa il suo sorriso e il sua compassionevole amore raggiungere ognuno di noi indistintamente :)

      Elimina
  10. Grande saggezza!
    Ti auguro un sereno week end.

    RispondiElimina
  11. Ci sono solo due giorni all'anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l'altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere.

    Dalai Lama

    Sei sempre una bella emozione amico mio!
    Un abbracciodiluce Ale :-))

    Kiki

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata Kiki!! ci sei mancata tanto tanto tanto!!
      ps: la frase che hai citato è stupenda!!!
      bacio!

      Elimina
  12. ho provato un brivido dall'inizio alla fine e....una piacevole leggerezza d'anima....dalle prime righe, quando descrivi come Lui si pone ci si sente piccoli piccoli con una grande grande voglia di bere, di dissetare le inquietudini che ci attanagliano quotidianamente....
    ancora una volta ci viene sottolineato che la verità è fatta di semplicità e l'abbiamo più vicino di quanto riusciamo a guardare...dentro di noi!!!!
    Grazie amico mio, in questo mio momento, questo tuo emozionante racconto mi è particolarmente caro!!!!
    Giuly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuly! sono felice che queste poche righe ti siano stata così care ed utili.. il merito è tutto di quell'uomo! io mi osno limitato unicamente a riportare le sue parole , plasmondole e riordinandole, come meglio mi riusciva.. nulla di +...

      un forte abbraccio!

      Elimina
  13. Ciao Ale,
    sono passata per invitarti ad un post di massa previsto per DOMANI MARTEDI 10.07.12.
    riguarda una questione molto importante: la distruzione del TIMBUCTU da parte dei TALEBANI.

    Domani molti blogger pubblicheranno un post di massa il cui contenuto sarà pubblicato su questo blog:
    http://iltemporitrovatodiantonella.blogspot.it/2012/07/timbuctu.html?
    > utm_source=BP_recent

    se vuoi partecipare, devi solo copiare il contenuto e scrivere che anche tu partecipi a questo post di massa ai fini di sensibilizzare i media.

    "stanno distruggendo qualche cosa che appartiene al patrimonio dell’umanità, ma nessuno ne parla, se vuoi aiutaci a spargere la voce e a sollevare un “polverone”."
    grazie,
    Vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te cara!! è vergognospo ciò che sta accadendo e bisogna fare sentire le nostre voci!

      Elimina
  14. Eccola!!! Un'altra bolla di sapone colorata e piena piena di pace ed emozioni soffiata dal nostro Alino :-)
    Le tue son bolle speciali perchè quando scoppiano toccando questo muro, rimangono tatuate qui come i sorrisi che regali :-)))
    Baci&Abbracci
    Lorely

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono felice che ti sia piaciuta.. io semplicemente soffio bolle (come un bimbo) siete voi le persone speciali, perchè le sapete cogliere ... baci!

      Elimina