Visualizzazioni totali

sabato 24 febbraio 2024

sabato 17 febbraio 2024

Uno splendido articolo uscito sul settimanale Settegiorni che riassume la #GiornataDellaConsapevolezza


Uno splendido articolo uscito sul settimanale Redazione Settegiorni Magenta-Abbiategrasso che riassume la #GiornataDellaConsapevolezza di Domenica scorsa. A questo punto vi aspetto lunedì 12 febbraio, ogni lunedì alle ore 18.15, per ricominciare gli incontri #mindfulness presso #SpazioIpazia
 

venerdì 9 febbraio 2024

Video Youtube dei momenti salienti (Giornata della consapevolezza)


Segui il mio cabale YouTube:


 

Ricordando "Thay" Thich Nhat Hanh a due anni dalla "scomparsa"

 


Sabato 24 Febbraio, ore 18.15: mia conferenza mindfulness e meditazione presso il Centro Lamastè di Abbiategrasso


Un' occasione di conoscere e praticare insieme la #meditazione e la presenza mentale (#mindfulness). Migliorare il proprio rapporto con se stessi e il proprio approccio con il #QuiEdOra. Non mancate alla conferenza di Sabato 24 febbraio, ore 18.15 presso il Lamastè Centro Benessere e Dimagrimento di Abbiategrasso. Via Albania, 4

 

Articolo uscito sul settimanale "Settegiorni" che riassume la Giornata Della Consapevolezza di Domenica scorsa.


 Uno splendido articolo uscito sul settimanale Redazione Settegiorni Magenta-Abbiategrasso che riassume la #GiornataDellaConsapevolezza di Domenica scorsa. A questo punto vi aspetto lunedì 12 febbraio, ogni lunedì alle ore 18.15, per ricominciare gli incontri #mindfulness presso #SpazioIpazia


Aspettando la pubblicazione primaverile di "Le fusa del maestro" (Pav Edizioni) - Alessandro De Vecchi


 

Foto della giornata della consapevolezza (Dom. 4 Febbraio, Castello di Abbiategrasso)

 












Grazie a tutti, è stata una #GiornataDellaConsapevolezza davvero piena di significato e momenti di #meditazione (seduti, camminando e mangiando)



giovedì 25 gennaio 2024

L'Eco della Città cita la "mia" e "nostra" Giornata Della Consapevolezza. Domenica 4 Febbraio, ore 10, biblioteca Abbiategrasso


Un doppio grazie al settimanale L'Eco della Città per aver dato tanta visibilità alla "mia" e "nostra" #GiornataDellaConsapevolezza, sala Università del Tempo Libero, in biblioteca di Abbiategrasso, domenica 4 Febbraio dalle 10.00. Ingresso libero, non mancare!

sabato 13 gennaio 2024

Una Gatha scritta da me, ispirandomi a Thich Nhat Hanh

Una #gatha è un canto o un componimento poetico, o ancora una frase guida, di supporto alla #meditazione. #ThíchNhatHanh suggeriva di scrivere e inventare la propria, e su essa meditare. Ho scritto questa mentre camminavo in consapevolezza


 

Di seguito un tratto di descrizione del mondo del #Baseball, estratto dal mio romanzo "Cenere non bruciata"


Di seguito un tratto di descrizione del mondo del #Baseball, estratto dal mio romanzo #CenereNonBruciata https://pavedizioni.it/prodotto/cenere-non-bruciata Libro che ho avuto il piacere di presentare lo scorso anno in presenza della squadra Milano Baseball 1946 a cui sono sempre riconoscente! ❤ Presto uscirà il seguito, un libro intitolato "Le fusa del maestro" (e ancora una volta ci saranno spunti narrativi su questa disciplina)-
<<Mi hanno chiesto spesso perché amo il baseball, in un paese dove il calcio è religione di stato.
Il più delle volte ho risposto con un serafico sorriso, senza la pretesa assurda che quei denti in bella mostra potessero riassumere qualcosa che sta a metà tra un lungo elenco ed una ermetica poesia d'altri tempi.
O forse poiché neppure io conoscevo bene le ragioni del cuore e cercavo solo di abbozzarle con spettinate parole che descrivano il silenzio inframezzato dal tip-tap della palla che danza dopo aver incontrato lo swing del battitore.
Il caldo estivo sulla pelle.
I segnali tra pitcher e catcher, come dialoghi secretati.
Le divise sporche di terra rossa quanto la superficie di Marte.
I movimenti lenti ed eleganti e poi le corse.
Le strategie. I sacrifici del singolo in favore della squadra.
Il fango tra le mani quando piove ed il berretto abbassato sugli occhi, che ti impedisce di capire se le pupille ridono o celano una smorfia di dolore.
I 9 inning interminabili come i 9 mesi di un parto.
Le 108 cuciture certosine sulla palla di cuoio, che mi rimembrano i 108 grani della mala, il rosario sgranato in oriente per sussurrare al vento i propri mantra.
La solitudine dei numeri primi sul monte di lancio.
O magari lo amo perché so che almeno in quelle tre ore di faccia a faccia, c'è la certezza che Davide può battere Golia, che i muscoli non bastino se non hai la mente temprata.
O infine perché per una volta nella mia esistenza, perfino io, perennemente goffo e palesemente alle prese con la sensazione d'essere fuori contesto in questo mondo, avevo trovato il mio posto in quello spicchio di mondo, un posto al sole e con poca brezza, ma pur sempre un posto.>>


 

Frasi di Thich Nhat Hanh

 





Giornata di #consapevolezza, aperta a tutti. Domenica 4 febbraio. Siete in benvenuti